Biografia

 Anagrafe
 Interessi
 Genealogia
 Gallery


Lavoro

 Dove
 Curriculum
 Ricerca
 Didattica
 Libro TLC


Telematica

 Rete Civica
 Iperaudio
 Newsgroup
 Roma
 Facolta'


Ringraziamenti

Open Source

Kde

Linux

Latex2html

... ed altri che inserisco quando la rete mi va meglio ...

Questa pagina รจ obsoleta. Visita il WIKI di Alef, invece!

Alessandro Falaschi Home Page

Scrivimi !
Qui ero alle Azzorre... ma che sono tornato a fare ????

Biografia

Era da molto che dovevo risistemare questa mia home, la versione precedente era proprio bruttina assai !!! Avendo oramai oltrepassato il mezzo del cammin di nostra vita, eccomi a voi per raccontarvi brevemente qualcosa su di me e su cio' che mi circonda. Se siete arrivati fin qui, puo' darsi che troviate qualcosa di interessante in questa pagina. In caso contrario... buon proseguimento ! :-)

  • Anagrafe
  • Sono un capricorno del '59, di 179 cm per 80 Kg, miope ma non troppo.

    Non ho fratelli, e forse per questo ho bisogno dei miei spazi come l'aria.

    Mi sono sposato nel febbraio '86 con Silvia, con la quale ci eravamo gia' abbondantemente aiutati a sopportare i precedenti anni di studio universitario, ma dalla quale poi per motivi diversi mi separai definitivamente nell'88.

    Nonstante mi sia laureato in Ingegneria Elettronica nel dicembre '83, e' solo dal '92 che presto servizio come ricercatore universitario: i dettagli li trovate nel curriculum, le polemiche sul senso del dottorato ve le risparmio :-)

    L'ultima variazione anagrafica di rilievo e' un po' tanto triste: si tratta di mia madre Antonietta, mancata l'11 febbraio 1999. Da allora ho ricominciato a pregare.

  • Interessi
  • Forse avere troppi interessi non fa rima con avere altrettanti successi: cio' non toglie che aiutino di molto a trascorrere una esistenza interessante ! :-)

    Uno degli interessi che mi si incuneo' per primo nell'encefalo, fu quello per la musica: ricordo che a 14 anni avevo il mio gruppo rock, che spaziava dai Deep Purple alle Orme... da allora ho suonato un po' di tutto: tastiera, chitarra, flauto dolce, armonica, 4 mesi di violino... evidentemente troppe cose, cosicche' non imparai mai nulla di serio :-(

    Un altro interesse che ancora non mi molla e' quello per la programmazione: nell'80 ero molto fiero del mio Sinclair ZX Spectrum, con il quale ricordo che passavo interminabili giornate, riuscendo ad abbronzarmi con il TV che usavo come monitor.

    Dopo la laurea trascorsi poco piu' di un anno presso la FUB, dove ebbi l'occasione di interessarmi al problema del riconoscimento vocale. Per tale argomento, nel'86 mi licenziai dal lavoro di Analista di Sistemi Spaziali per imbarcarmi nell'avventura-dottorato, trascorrere un anno a Parigi, e divorziare.

    Indubbiamente, programmazione, audio ed elaborazione del segnale vocale sono tre temi che stanno bene assieme... per completare il quadro mancava solo la telematica, di cui racconto in dettaglio piu' avanti.

  • Genealogia
  • Finalmente sono in grado di pubblicare da dove vengo (solo fino ai bisnonni !) presso questa pagina. In realta' e' un po' piu' di una pagina, ma un intero database !

    Le persone presenti nel DB possono contribuire, ed inserire i dati propri e delle persone ad essi vicine, chiedendomi la password wizard; i miei colleghi di lavoro, possono chiedermi di aprire un diverso DB per il loro parentado.


Lavoro

  • Dove
  • Sono ricercatore universitario confermato presso il dipartimento Info-Com, che fa parte della Facolta' di Ingegneria dell'Universita' La Sapienza di Roma

  • Didattica
  • Ho la supplenza del corso di Comunicazioni Elettriche per il corso di laurea in Ingegneria Elettrica, e ho scritto per i miei studenti un libro di telecomunicazioni che e' presente in rete.

  • Ricerca
  • La mia attivita' di ricerca e' in larga parte documentata nel mio curriculum, anche se vi sono molti argomenti di cui mi interesserebbe molto occuparmi, ma che non riesco a seguire.

    Il tema di ricerca relativo al segnale vocale, puo' essere piu' generalmente inquadrato nel contesto dell'ingegneria linguistica, che coinvolge sia gli aspetti fonetico-fonologici che quelli lessicali, che quelli ingegneristici.

    Un argomento di ricerca molto interessante di cui mi sono occupato, a cavallo tra segnale vocale, elaborazione di immagine e riconoscimento automatico, e' quello relativo alla animazione di volti parlanti, la cui attivita' di ricerca ha subito un arresto per diversi motivi contingenti, ma che meriterebbe di essere ripresa al piu' presto per il suo valore nel contesto dell'impersonificazione degli agenti in rete.


Telematica

La mia scoperta della telematica risale al 1987, quando trovandomi a Parigi per il mio dottorato, scoprii il MiniTel, e ricordo perfettamente il brivido che mi avvolse nel veder comparire sul monitor frasi provenienti non da un computer, ma da uno sconosciuto umano collegato da chissa' dove...

Da allora il fascino della comunicazione in rete non mi ha piu' abbandonato, e ritengo che la rete stessa sia l'elemento caratterizzante la nostra era, come nel passato si sono succedute l'eta' della pietra, dei metalli, delle scoperte, della stampa, del vapore, dell'elettricita', della radio-tv, del nucleare...

La grande opportunita' offerta dalla Societa' delle Reti e' quella che vede i singoli individui protagonisti del sapere, essendo chiunque in grado di diffondere le proprie conoscenze ed opinioni su scala planetaria.

L'interesse ai risvolti sociali e politici (si diceva una volta che il personale e' politico...) mi ha spinto ad investire in prima persona energie e risorse nella sperimentazione telematica, nell'ambito dei seguenti contesti:

  • Iperaudio
  • Questo nome nasce per similitudine con la nozione di Ipertesto, e ha indicato un esperimento di telematica vocale durato ben 5 anni.

    Nato nel '92, sull'onda delle ricerche che allora conducevo relativamente alle tecnologie vocali, si e' protratto fino al '97, realizzando nella pratica anche alcuni servizi (come la lettura audio della posta e-mail) che solo alcuni anni dopo sarebbero stati offerti dagli operatori telefonici. Un grosso errore che commisi fu di strutturare il progetto nel contesto di una societa' cooperativa, trasformata poi in associazione culturale, le cui problematiche amministrative mi hanno sottratto piu' energie di quante non me ne potessi permettere.... per non parlare degli abnormi canoni corrisposti a Telecom per le quattro linee di Iperaudio !

    In quel periodo, si inizio' anche a parlare di ...

  • Rete Civica
  • Successe che il comune di Roma penso' bene di integrare la sua presenza in rete con il contributo di realta' telematiche territoriali come associazioni e BBS (Bulletin Board Service), ed un socio di IperAudio mi coinvolse a configurare appunto un BBS sullo stesso computer che ospitava il servizio vocale, rendendo possibili gli esperimenti di gateway voce-testo.

    Nel '96 cambio' la giunta comunale, ed eventi diversi portarono alla nascita della Rete Romana Autogestita, una iniziativa di telematica territoriale che, nonostante le migliori premesse, non ha poi avuto l'evoluzione prevista.

    Non so se la cosa possa consolare, ma neanche la rete civica del comune sembra avere avuto una sorte tanto migliore; le mie considerazioni in merito al valore aggiunto che la rete telematica puo' arrecare al territorio urbano in cui si colloca sono esposte in questo documento.

    L'ultima iniziativa in ordine di tempo (primavera 1999) dell'amministrazione comunale e' stato un concorso di idee con il quale sono stati stanziati (da sponsor) 140 Milioni per 7 progetti telematici proposti da associazioni. In tale sede ho proposto due realizzazioni [ Da BBS a POP Internet | EMail Vocale ], che come quelle altrettanto valide di altre 40 realta' non sono stati accettati.

  • Newsgroup
  • Eccoci ora ai giorni nostri: nell'estate 1999 una sottoscrizione telematica ha determinato la nascita del newsgroup a diffusione mondiale it.discussioni.citta.roma, a cui si sono in seguito affiancati i gruppi nazionali italia.roma.*.

    La mia opinione in merito e' che, sebbene sia indubbiamente faticoso ed impegnativo seguire tutte le discussioni che si sviluppano in tale contesto, i newsgroup siano senz'altro la massima espressione del concetto di rete, trasposto a livello locale.

  • Facolta'
  • Non posso fare a meno che pensare che un dipartimento di Telecomunicazioni della Facolta' di Ingegneria del primo ateneo romano, debba essere di fulgido esempio del migliore uso degli strumenti telematici, sia ai propri fini organizzativi che per le comunicazioni con l'esterno. Ma i miei pensieri non hanno il potere di piegare la realta' :-(

    Pertanto, non sono riuscito a trattenermi dal fare il possibile per la telematizzazione della struttura in cui lavoro. Mi occupo della gestione del server Web del mio dipartimento, delle email dei miei colleghi, delle mailing list, delle newsgroup... finche' non ho deciso estendere le funzionalita' che sviluppavo a livello di facolta'.

    E' nato allora il progetto del Data Base di Facolta', basato su PHP, e che costituisce un modello bidirezionale del processo di comunicazione: quando la complessita' della struttura non permette a nessuno di collezionare informazioni autorevoli su tutti, l'unica soluzione e' rendere TUTTI partecipi al processo di raccolta dati, consentendo ad ognuno di conferire le informazioni di cui e' autorevole. Come esempio del risultato, trovate qui i miei dati e le relazioni ad essi connesse. Non mi resta che aspettare...