Sezione 16.4: Collegamenti in fibra ottica Su Capitolo 16: Collegamenti e mezzi trasmissivi Part III: Sistemi di telecomunicazione 

16.5 Appendici

16.5.1 Allocazione delle frequenze radio

L’assegnazione generale dello spettro radio ai diversi utilizzi è riportata in tabella 16.4↓, che non pretende di essere completa né tanto meno esatta, così come per le tabelle che seguono.
Intervallo λ Sigla Denominazione Uso
30 - 300   Hz 104 − 103 Km ELF Extremely Low
.3 - 3 KHz 103 − 102 Km VF Voice Frequency
3 - 30 KHz 100 − 10 Km VLF Very Low Radionavigazione a largo raggio. Attività nucleare.
30 - 300 KHz 10 − 1 Km LF Low Frequency Radiolocalizzazione marittima ed aeronautica
.3 - 3 MHz .1 − 1 Km MF Medium Frequency Comunicazioni aeree e marittime. Radionavigazione. Broadcast AM
3 - 30 MHz 10 − 100 metri HF High Frequency Collegamenti a lunga distanza fissi e mobili. Radioamatori.
30 - 300 MHz 1 − 10 metri VHF Very High Broadcast FM e TV. Collegamenti in visibilità. Radiomobili civili e militari.
.3 - 3 GHz .1 − 1 metro UHF Ultra High Ponti radio e radiomobili terrestri. Broadcast TV. Satelliti meteo e TV.
3 - 30 GHz 10 − 100 mm SHF Super High Ponti radio terrestri. Satelliti. Radar.
30 - 300 GHz 1 − 10 mm EHF Extremely High Radar
Table 16.4 Allocazione delle frequenze radio
Canali televisivi
VHF: Numerati da 1 a 6 a partire da 55.25 MHz, spaziati di 6 MHz, fino a 83.25 MHz; numerati da 7 a 13 a partire da 175.25 MHz, fino a 211.25 MHz, ancora spaziati di 6 Mhz. Nell’intervallo 88-108 Mhz è presente il broadcast FM.
UHF: Numerati da 14 a 69 a partire dalla portante video di 471.25 MHz, fino a 801.25 MHZ, spaziati di 6 MHz.
Per le stesse frequenze, sono state attivate le trasmissioni televisive in digitale terrestre., ad eccezione dei canali da 61 a 69, che sono stati assegnati agli operatori di telefonia mobile di 4a generazione, detta lte/4g.
Bande di frequenza Radar
Oltre alle bande hf, vhf ed uhf, le trasmissioni radar che operano in shf ed ehf distinguono tra i seguenti intervalli di frequenze:
GHz 1-2 2-4 4-8 8-12 12-18 18-27 27-40 40-75 75-110 110-300
Banda L S C X Ku K Ka V W millimetriche
Banda ISM
ism sta per Industrial, Scientific and Medical, per i cui usi sono state riservate le seguenti frequenze per le quali non occorre il rilascio di licenza. Gli intervalli più usati sono:
Intervallo utilizzo
26.957–27.283 MHz Banda cittadina dei radioamatori CB, ma anche dei camionisti
2.4–2.5 GHz Forni a microonde, Bluetooth, WiFi 802.11b e g
5.725–5.875 GHz WiFi 802.11a
Telefonia mobile
Intervallo Sulink (MHz) Intervallo Downlink(MHz) utilizzo
890,0 - 915,0 935,0 - 960,0 gsm 900
880,0 - 890,0 925,0 - 935,0 gsm 900 esteso
1710,0 - 1785,0 1805,0 - 1880,0 gsm 1800
1920 - 1980  2110 - 2170 umts


16.5.2 Caratterizzazione della dispersione temporale

Valori tipici per la dispersione temporale da radio cammini multipli
ambiente f0 (MHz) στ Note
urbano 910 600 ns New York City, τ = 1.3 μs, Δτ = 3.5 μs
urbano 892 10 - 25 μs San Francisco, caso peggiore
rurale 910 200 - 310 ns caso tipico medio
rurale 910 1.9 - 2.1 μs caso estremo medio
indoor 1500 10 - 50 ns ufficio, τ = 25 ns
indoor 850 - ufficio, Δτ = 270 ns
indoor 1900 - grattacieli, τ = 70 - 94 ns, Δτ = 1.47 μs
Dispersione potenza-ritardo ETSI-GSM (900 MHz)
ambito collinare area urbana
cammino n. τn [μsec] a2n [dB] τn [μsec] a2n [dB]
1 0 -10 0 -4.0
2 0.1 -8 0.1 -3.0
3 0.3 -6 0.3 0.0
4 0.5 -4 0.5 -2.6
5 0.7 0 0.8 -3.0
6 1.0 0 1.1 -5.0
7 1.3 -4 1.3 -7.0
8 15.0 -8 1.7 -5.0
9 15.2 -9 2.3 -6.5
10 15.7 -10 3.1 -8.6
11 17.2 -12 3.2 -11.0
12 20.0 -14 5.0 -10.0
 Sezione 16.4: Collegamenti in fibra ottica Su Capitolo 16: Collegamenti e mezzi trasmissivi Part III: Sistemi di telecomunicazione 
x Logo

Trasmissione dei Segnali e Sistemi di Telecomunicazione

http://infocom.uniroma1.it/alef/libro/

Un esperimento divenuto nel tempo un riferimento culturale. Scopri come effettuare il download, ricevere gli aggiornamenti, e contribuire!