Main page Su  Main page Sezione: Istruzioni per l’uso 

Prefazione

 L’idea di autoprodurre questo testo trae origine da una sorta di desiderio di rivalsa nei riguardi delle fotocopie di appunti scritti a mano su cui da studente preparavo gli esami; ma con il passare degli anni, mi resi via via conto di essermi imbarcato in una impresa interminabile. Da allora, ho sempre continuato a migliorare la qualità del testo e ad integrare nuovi argomenti, incoraggiato dal buon successo di lettori riscosso grazie alla sua permanenza on-line, ed a distanza di più di quindici anni dall’inizio dell’avventura, annuncio il rilascio dell’edizione 1.5.
La quantità e la qualità degli argomenti affrontati ormai spazia su una buona parte degli aspetti delle telecomunicazioni, la scienza che sempre più permea la nostra vita e la nostra società. Lo sviluppo della trattazione, improntato nelle prime edizioni ad un approccio bottom-up che collegava strettamente gli aspetti teorici con le rispettive applicazioni pratiche, si è via via strutturato ed organizzato, nel tentativo di rispettare la corretta sequenza logica degli argomenti, evitando di dover saltare troppo tra i capitoli per riuscire a non dare nulla per scontato.
La forma espositiva si sviluppa ancora su due livelli, cercando di mantenere il filo logico del ragionamento, senza rinunciare a dimostrazioni e speculazioni, comunque confinate nelle numerose note ed appendici. Si fa poi molto uso di rimandi e collegamenti che letteralmente attraversano l’intero testo, e che consentono di ricucire assieme argomenti correlati ed interdipendenti, lasciando la libertà di seguire percorsi di lettura diversi. Sono inoltre presenti numerosissime illustrazioni, che mostrano sia gli schemi (circuitali e simbolici) dei dispositivi discussi, sia l’andamento delle curve di prestazione o di altre grandezze in funzione del tempo, della frequenza, o dei parametri di sistema. Infine, per alcuni argomenti solo in parte accennati, sono forniti svariati rimandi a contenuti on-line, principalmente verso Wikipedia, da cui il lettore interessato può iniziare un percorso di approfondimento.
Giustamente ci si può chiedere: ma con tutti gli ottimi testi che già esistono su questi argomenti, che bisogno c’era di un ulteriore lavoro? A parte che quando iniziai a scrivere, alcuni testi in italiano ora disponibili non erano ancora usciti, ritengo che il mio lavoro abbia comunque prodotto un’opera che si distingue sotto diversi aspetti. Il più appariscente è probabilmente la disponibilità gratuita in formato elettronico, che ha di fatto reso il testo un riferimento comune a tutta la comunità italiofona, e che ne permette la facile consultazione e navigabilità. Il secondo aspetto distintivo è la varietà di argomenti presenti, trattati in modo omogeneo e interdipendente, come difficilmente si riesce a fare in ambito universitario, a causa del livello di frammentazione didattica che lo affligge[1] [1] In realtà il mondo universitario di afflizioni ne ha diverse, come ad esempio il fatto che un lavoro come questo ha valore zero per quanto riguarda la carriera accademica. Si, perché il mestiere del docente, a quanto pare, non é insegnare bene, ma scrivere tanti articoli, da far vendere alle riviste scientifiche, ovviamente a carico delle biblioteche universitarie.. Una terza considerazione riguarda l’elevata qualità tipografica per un testo autoprodotto, ottenuta con l’utilizzo esclusivo di strumenti opensource. Infine, l’aspetto forse più nascosto ma a mio avviso realmente qualificante, è l’attività di revisione dinamica a cui è sottoposto durante i periodi didattici, che lo rende materia in continua evoluzione.
Oltre alla pubblicazione web del testo in formato html presso infocom.uniroma1.it/alef/libro/, ho scelto di produrre anche la versione a stampa on-demand ed ebook per mezzo del servizio offerto da www.youcanprint.it, in modo che fosse acquistabile oltre che per posta, anche presso una delle oltre mille librerie affiliate. Personalmente ritengo il formato cartaceo insostituibile per uno studio serio e ragionato, ma riconosco che anche la versione pdf completamente navigabile sia un formato di particolare valore intrinseco, e ne consento dunque il download a chi acquista una copia cartacea, al cui ultimo capitolo è presente il codice di accesso del pdf, o si rende disponibile a supportarne lo sviluppo tramite donazione.
  Main page Su  Main page Sezione: Istruzioni per l’uso 
x Logo

Trasmissione dei Segnali e Sistemi di Telecomunicazione

http://infocom.uniroma1.it/alef/libro/

Un esperimento divenuto nel tempo un riferimento culturale. Scopri come effettuare il download, ricevere gli aggiornamenti, e contribuire!