Sezione 2.4: Appendici Su  Part I: Teoria dei segnali Sezione 3.1: Definizione 

3  Trasformata di Fourier

figure f3.1.png
Abbiamo già osservato al §  2.2↑ che lo sviluppo in serie di Fourier può essere applicato ad un segnale limitato nel tempo, e che l’uso della formula di ricostruzione rende periodico ilsegnale originario. Se allo stesso tempo il periodo fittizio T su cui sono calcolati i coefficienti Xn viene fatto tendere ad infinito[44] [44] Occore però rimuovere il termine 1T dell’eq. (4.3↑), altrimenti i coefficienti andrebbero a zero, essendo il segnale a durata limitata., le armoniche della serie di Fourier tendono ad infittirsi, fino ad arrivare ad una distanza infinitesima; allo stesso tempo, la periodicizzazione del segnale ricostruito tende via via a scomparire.
  Sezione 2.4: Appendici Su  Part I: Teoria dei segnali Sezione 3.1: Definizione 
x Logo

Trasmissione dei Segnali e Sistemi di Telecomunicazione

http://infocom.uniroma1.it/alef/libro/

Un esperimento divenuto nel tempo un riferimento culturale. Scopri come effettuare il download, ricevere gli aggiornamenti, e contribuire!