Blog.20080608 History

Hide minor edits - Show changes to markup - Cancel

December 11, 2008, at 04:14 PM by Alef -
Changed lines 2-3 from:
to:

(:title Buddha non paga le tasse?:)

June 08, 2008, at 10:16 AM by Alef -
Changed lines 5-6 from:

Stando a quel che dice wikipedia, l'8 per mille discende prima dallo Statuto Albertino del 1848, in cui si riconosceva il Cattolicesimo come religione di stato, e poi dai Patti Lateranensi del 1929, in cui lo Stato italiano si impegnava a pagare direttamente lo stipendio al clero cattolico tramite il meccanismo della Congrua. Questi ultimi patti vennero poi revisionati dal governo Craxi che nel 1984, definý il meccanismo dell'8 per mille, successivamente esteso alle confessioni che avessero firmato una intesa con lo Stato. Oltre alle 6 attuali, anche l'Unione Buddista Italiana ed i Testimoni di Geova, dal 2000 hanno firmato un accordo, ma questo non Ŕ stato ancora ratificato dal Parlamento italiano, grazie all'opposizione della lobby dei parlamentari cattolici.

to:

Stando a quel che dice wikipedia, l'8 per mille discende prima dallo Statuto Albertino del 1848, in cui si riconosceva il Cattolicesimo come religione di stato, e poi dai Patti Lateranensi del 1929, in cui lo Stato italiano si impegnava a pagare direttamente lo stipendio al clero cattolico tramite il meccanismo della Congrua. Questi ultimi patti vennero poi revisionati dal governo Craxi che nel 1984, definý il meccanismo dell'8 per mille, successivamente esteso alle confessioni che avessero firmato una intesa con lo Stato. Oltre alle 6 attuali, anche l'Unione Buddista Italiana ed i Testimoni di Geova, hanno dal 2000 firmato un accordo, ma questo non Ŕ stato ancora ratificato dal Parlamento italiano, grazie all'opposizione della lobby dei parlamentari cattolici.

June 08, 2008, at 10:16 AM by Alef -
Changed lines 5-6 from:

Stando a quel che dice wikipedia, l'8 per mille discende da un lato allo Statuto Albertino del 1848, in cui si riconosceva il Cattolicesimo come religione di stato, e quindi dai Patti Lateranensi del 1929, in cui lo Stato italiano si impegnava a pagare direttamente lo stipendio al clero cattolico tramite il meccanismo della Congrua. Questi ultimi patti vennero poi revisionati dal governo Craxi che nel 1984, definý il meccanismo dell'8 per mille, successivamente esteso alle confessioni che avessero firmato una intesa con lo Stato. Oltre alle 6 attuali, anche l'Unione Buddista Italiana ed i Testimoni di Geova, dal 2000 hanno firmato un accordo, ma questo non Ŕ stato ancora ratificato dal Parlamento italiano, grazie all'opposizione della lobby dei parlamentari cattolici.

to:

Stando a quel che dice wikipedia, l'8 per mille discende prima dallo Statuto Albertino del 1848, in cui si riconosceva il Cattolicesimo come religione di stato, e poi dai Patti Lateranensi del 1929, in cui lo Stato italiano si impegnava a pagare direttamente lo stipendio al clero cattolico tramite il meccanismo della Congrua. Questi ultimi patti vennero poi revisionati dal governo Craxi che nel 1984, definý il meccanismo dell'8 per mille, successivamente esteso alle confessioni che avessero firmato una intesa con lo Stato. Oltre alle 6 attuali, anche l'Unione Buddista Italiana ed i Testimoni di Geova, dal 2000 hanno firmato un accordo, ma questo non Ŕ stato ancora ratificato dal Parlamento italiano, grazie all'opposizione della lobby dei parlamentari cattolici.

June 08, 2008, at 10:07 AM by Alef -
Changed lines 1-7 from:

(:blogentry title="Buddha non fa il 730" time="2008-06-08 09:36" permalink="Blog.20080608":)

Come ogni anno, ho presentato il mio modello 730, che compilo da me, come mi insegn˛ a fare mia madre... e nel farlo, ad un certo punto mi imbatto nella scelta dell'8 per mille, e mi chiedo: per quale assurdo motivo le scelte possibili prevedono solamente Chiesa cattolica, Avventisti, Assemblee di Dio, Valdesi, Luterani, ed Ebrei, e non Ŕ possibile esprimere il desiderio di finanziare una confessione non cattolica, che ne so, buddhista od islamica??

Stando a quel che dice wikipedia, l'8 per mille discende da un lato allo Statuto Albertino del 1848, in cui si riconosceva il Cattolicesimo come religione di stato, e quindi dai Patti Lateranensi del 1929, in cui lo Stato italiano si impegnava a pagare direttamente lo stipendio al clero cattolico tramite il meccanismo della Congrua. Questi ultimi patti vennero poi revisionati da un governo Craxi nel 1984, che definý il meccanismo dell'8 per mille, successivamente esteso alle confessioni che avessero firmato una intesa con lo Stato. Oltre alle 6 attuali, anche l'Unione Buddista Italiana, ed i Testimoni di Geova, hanno firmato un accordo nel 2000, ma questo non Ŕ ancora stato ratificato dal Parlamento italiano, grazie all'opposizione della lobby dei parlamentari cattolici.

Presso il sito UAAR viene pubblicato un interessante video, che ci illustra come

to:

(:blogentry title="Buddha non paga le tasse?" time="2008-06-08 09:36" permalink="Blog.20080608":)

Come ogni anno, ho presentato il mio modello 730, che compilo da me, come mi insegn˛ a fare mia madre... e nel farlo, ad un certo punto mi imbatto nella scelta dell'8 per mille, e mi chiedo: per quale assurdo motivo le scelte possibili prevedono solamente Chiesa cattolica, Avventisti, Assemblee di Dio, Valdesi, Luterani, ed Ebrei, e non Ŕ possibile esprimere il desiderio di finanziare una confessione non cristiana, che ne so, buddhista od islamica??

Stando a quel che dice wikipedia, l'8 per mille discende da un lato allo Statuto Albertino del 1848, in cui si riconosceva il Cattolicesimo come religione di stato, e quindi dai Patti Lateranensi del 1929, in cui lo Stato italiano si impegnava a pagare direttamente lo stipendio al clero cattolico tramite il meccanismo della Congrua. Questi ultimi patti vennero poi revisionati dal governo Craxi che nel 1984, definý il meccanismo dell'8 per mille, successivamente esteso alle confessioni che avessero firmato una intesa con lo Stato. Oltre alle 6 attuali, anche l'Unione Buddista Italiana ed i Testimoni di Geova, dal 2000 hanno firmato un accordo, ma questo non Ŕ stato ancora ratificato dal Parlamento italiano, grazie all'opposizione della lobby dei parlamentari cattolici.

Presso il sito di UAAR viene pubblicato un interessante video, che ci illustra come

Changed lines 10-12 from:
  • chi non esprime preferenza, rafforza le scelte fatte dagli altri
  • le firme apposte da un terzo dei contribuenti, determinano un gettito alla chiesa dell'87% del contributo, ossia circa 1.000.000.000 di euro, di cui 130 milioni sono usati per... costruire nuove chiese!
to:
  • chi non esprime preferenze, rafforza le scelte fatte dagli altri
  • le firme apposte da un terzo dei contribuenti, determinano un gettito alla chiesa cattolica dell'87% del contributo, ossia circa 1.000.000.000 di euro, di cui 130 milioni sono usati per... costruire nuove chiese!
Added lines 15-20:

(:html:) <center> <object width="425" height="344"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/AB5xOJaILPc&hl=it"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/AB5xOJaILPc&hl=it" type="application/x-shockwave-flash" width="425" height="344"></embed></object> </center> (:htmlend:)

June 08, 2008, at 10:01 AM by Alef -
Added lines 1-17:

(:blogentry title="Buddha non fa il 730" time="2008-06-08 09:36" permalink="Blog.20080608":)

Come ogni anno, ho presentato il mio modello 730, che compilo da me, come mi insegn˛ a fare mia madre... e nel farlo, ad un certo punto mi imbatto nella scelta dell'8 per mille, e mi chiedo: per quale assurdo motivo le scelte possibili prevedono solamente Chiesa cattolica, Avventisti, Assemblee di Dio, Valdesi, Luterani, ed Ebrei, e non Ŕ possibile esprimere il desiderio di finanziare una confessione non cattolica, che ne so, buddhista od islamica??

Stando a quel che dice wikipedia, l'8 per mille discende da un lato allo Statuto Albertino del 1848, in cui si riconosceva il Cattolicesimo come religione di stato, e quindi dai Patti Lateranensi del 1929, in cui lo Stato italiano si impegnava a pagare direttamente lo stipendio al clero cattolico tramite il meccanismo della Congrua. Questi ultimi patti vennero poi revisionati da un governo Craxi nel 1984, che definý il meccanismo dell'8 per mille, successivamente esteso alle confessioni che avessero firmato una intesa con lo Stato. Oltre alle 6 attuali, anche l'Unione Buddista Italiana, ed i Testimoni di Geova, hanno firmato un accordo nel 2000, ma questo non Ŕ ancora stato ratificato dal Parlamento italiano, grazie all'opposizione della lobby dei parlamentari cattolici.

Presso il sito UAAR viene pubblicato un interessante video, che ci illustra come

  • chi esprime una preferenza, incide anche sul gettito derivante dalle tasse altrui
  • chi non esprime preferenza, rafforza le scelte fatte dagli altri
  • le firme apposte da un terzo dei contribuenti, determinano un gettito alla chiesa dell'87% del contributo, ossia circa 1.000.000.000 di euro, di cui 130 milioni sono usati per... costruire nuove chiese!

Infine, una cosa che praticamente nessuno sa, Ŕ che... anche chi non Ŕ tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi, pu˛ comunque esprimere la sua preferenza per l'8 per mille!!

(:blogentryend:)


Page last modified on December 11, 2008, at 04:14 PM