Ricerca:


PmWiki


visitatori correnti: 0

modifica menù



Main.Programmamod1 History

Hide minor edits - Show changes to markup

02-04-2007 16:06 by 151.100.8.51 -
Changed line 191 from:
		Le figure di merito delle comparazioni genomiche
to:
  • Le figure di merito delle comparazioni genomiche
Changed lines 193-195 from:
		Tecniche di lettura del DNA
			Southern/Northern blotting
			Metodo di Dideossi di Sangler
to:
  • Tecniche di lettura del DNA
    • Southern/Northern blotting
    • Metodo di Dideossi di Sangler
Changed lines 197-201 from:
		Il DNA ricombinante
		La PCR (Polymerase Chain Reaction)
	I microarray
	Le striscie elettroforetiche su gel
	I chip per le analisi delle stringhe
to:
  • Il DNA ricombinante
  • La PCR (Polymerase Chain Reaction)
  • I microarray
  • Le striscie elettroforetiche su gel
  • I chip per le analisi delle stringhe
02-04-2007 16:04 by 151.100.8.51 -
Changed lines 173-182 from:
	Basi Puriniche e Pirimidiniche: i nucleotidi
	Lo zucchero Deossiribosio
	Le catene fosforiche
	I legami forti e i legami deboli
	La doppia elica
	I terminatori 3’ e 5’
	Exoni e introni
	I geni
	I cromosomi
	Cenni alla genomica funzionale
to:
  • Basi Puriniche e Pirimidiniche: i nucleotidi
  • Lo zucchero Deossiribosio
  • Le catene fosforiche
  • I legami forti e i legami deboli
  • La doppia elica
  • I terminatori 3’ e 5’
  • Exoni e introni
  • I geni
  • I cromosomi
  • Cenni alla genomica funzionale
Changed lines 184-187 from:
	La codificazione a triplette
	Il codice genetico
	I 20 Aminoacidi
	Struttura proteica primaria, secondaria e terziaria
to:
  • La codificazione a triplette
  • Il codice genetico
  • I 20 Aminoacidi
  • Struttura proteica primaria, secondaria e terziaria
Changed lines 189-190 from:
	Le banche dati internazionali
	Le comparazioni tra sequenze genomiche
to:
  • Le banche dati internazionali
  • Le comparazioni tra sequenze genomiche
Changed line 192 from:
	Software per la bioinformatica
to:
  • Software per la bioinformatica
Changed line 196 from:
	Hardware per lo studio delle sequenze di basi 
to:
  • Hardware per lo studio delle sequenze di basi
Changed lines 203-207 from:
	Codificazione a valori reali o complessi
	Random walk
	Accenno alle teorie delle stringhe
	Applicazione di Trasformate di Fourier e Trasformate Wavelet
to:
  • Codificazione a valori reali o complessi
  • Random walk
  • Accenno alle teorie delle stringhe
  • Applicazione di Trasformate di Fourier e Trasformate Wavelet
02-04-2007 16:03 by 151.100.8.51 -
Changed lines 124-128 from:
	Potenziale di riposo e di azione
	Ruolo degli ioni K+, Na+ e Ca2+
	Ruolo dell’ATP

I sarcomeri Actina e Miosina

to:
  • Potenziale di riposo e di azione
  • Ruolo degli ioni K+, Na+ e Ca2+
  • Ruolo dell’ATP
  • I sarcomeri
  • Actina e Miosina
Changed lines 130-135 from:
	Fibre di tipo I, IIA e IIB
	Variabilità di # UM nei muscoli
	Controllo motorio
		Reclutamento/dereclutamento delle UM
		Frequenza di scarica delle UM attive
	La fatica muscolare 
to:
  • Fibre di tipo I, IIA e IIB
  • Variabilità di # UM nei muscoli
  • Controllo motorio
    • Reclutamento/dereclutamento delle UM
    • Frequenza di scarica delle UM attive
  • La fatica muscolare
Changed lines 137-168 from:
	EMG ad ago (EMG clinica)
	EMG di superficie (sEMG)
		Parametri globali nel tempo
			RMS
			AVR
			ZC
			Istogramma delle ampiezze
			Attraversamenti di soglie
		Parametri globali in frequenza
			Potenza totale in un range di frequenza
			MNF
			MDF
		sEMG nell’Esercizio Fisico e nello Sport
		sEMG nell’Ergonomia e nella Medicina del Lavoro
			L’effetto delle vibrazioni
		Single-channel sEMG:  la fatica mioelettrica
		Multi-channel sEMG
			Vector arrays a 8 e 16 canali
				Individuazione della placca motoria
					Applicazioni allo studio di sfinteri
				Matrici di elettrodi 8x8

La velocità di conduzione

		Analisi non lineare del sEMG
			RQA
			Mappe di ricorrenza e spazio delle fasi
				Embedding Dimension
				Time-delay
				Radius
				Line
			La percentuale di Determinismo (%DET)
				%DET e sincronizzazione
		sEMG nella Medicina dello Sport
to:
  • EMG ad ago (EMG clinica)
  • EMG di superficie (sEMG)
    • Parametri globali nel tempo
      • RMS
      • AVR
      • ZC
      • Istogramma delle ampiezze
      • Attraversamenti di soglie
    • Parametri globali in frequenza
      • Potenza totale in un range di frequenza
      • MNF
      • MDF
    • sEMG nell’Esercizio Fisico e nello Sport
    • sEMG nell’Ergonomia e nella Medicina del Lavoro
      • L’effetto delle vibrazioni
    • Single-channel sEMG: la fatica mioelettrica
    • Multi-channel sEMG
      • Vector arrays a 8 e 16 canali
        • Individuazione della placca motoria
          • Applicazioni allo studio di sfinteri
        • Matrici di elettrodi 8x8
          • La velocità di conduzione
    • Analisi non lineare del sEMG
      • RQA
      • Mappe di ricorrenza e spazio delle fasi
        • Embedding Dimension
        • Time-delay
        • Radius
        • Line
      • La percentuale di Determinismo (%DET)
        • %DET e sincronizzazione
    • sEMG nella Medicina dello Sport
02-04-2007 15:57 by 151.100.8.51 -
Changed lines 121-123 from:

4)-ELETTROMIOGRAFIA

4.1)-Cenni di Anatomo-fisiologia del muscolo striato volontario

to:
  1. ELETTROMIOGRAFIA
    1. Cenni di Anatomo-fisiologia del muscolo striato volontario
Changed line 129 from:

4.2)-Concetto di Unità Motoria (UM)

to:
  1. Concetto di Unità Motoria (UM)
Changed line 136 from:

4.3)-Il segnale ElettroMioGrafico (EMG)

to:
  1. Il segnale ElettroMioGrafico (EMG)
Changed lines 170-172 from:

5)-GENOMICA e PROTEOMICA

5.1)-Struttura chimica del DNA (Acido Desossiribonucleico)

to:
  1. GENOMICA e PROTEOMICA
    1. Struttura chimica del DNA (Acido Desossiribonucleico)
Changed line 183 from:

5.2)-L’RNA e la sintesi proteica

to:
  1. L’RNA e la sintesi proteica
Changed line 188 from:

5.3)-Approccio bioinformatico allo studio del DNA

to:
  1. Approccio bioinformatico allo studio del DNA
Changed line 202 from:

5.4)-Trasformazione di sequenze genomiche in segnali numerici

to:
  1. Trasformazione di sequenze genomiche in segnali numerici
02-04-2007 15:55 by 151.100.8.51 -
Changed lines 121-207 from:
to:

4)-ELETTROMIOGRAFIA

4.1)-Cenni di Anatomo-fisiologia del muscolo striato volontario

	Potenziale di riposo e di azione
	Ruolo degli ioni K+, Na+ e Ca2+
	Ruolo dell’ATP

I sarcomeri Actina e Miosina 4.2)-Concetto di Unità Motoria (UM)

	Fibre di tipo I, IIA e IIB
	Variabilità di # UM nei muscoli
	Controllo motorio
		Reclutamento/dereclutamento delle UM
		Frequenza di scarica delle UM attive
	La fatica muscolare 

4.3)-Il segnale ElettroMioGrafico (EMG)

	EMG ad ago (EMG clinica)
	EMG di superficie (sEMG)
		Parametri globali nel tempo
			RMS
			AVR
			ZC
			Istogramma delle ampiezze
			Attraversamenti di soglie
		Parametri globali in frequenza
			Potenza totale in un range di frequenza
			MNF
			MDF
		sEMG nell’Esercizio Fisico e nello Sport
		sEMG nell’Ergonomia e nella Medicina del Lavoro
			L’effetto delle vibrazioni
		Single-channel sEMG:  la fatica mioelettrica
		Multi-channel sEMG
			Vector arrays a 8 e 16 canali
				Individuazione della placca motoria
					Applicazioni allo studio di sfinteri
				Matrici di elettrodi 8x8

La velocità di conduzione

		Analisi non lineare del sEMG
			RQA
			Mappe di ricorrenza e spazio delle fasi
				Embedding Dimension
				Time-delay
				Radius
				Line
			La percentuale di Determinismo (%DET)
				%DET e sincronizzazione
		sEMG nella Medicina dello Sport

5)-GENOMICA e PROTEOMICA

5.1)-Struttura chimica del DNA (Acido Desossiribonucleico)

	Basi Puriniche e Pirimidiniche: i nucleotidi
	Lo zucchero Deossiribosio
	Le catene fosforiche
	I legami forti e i legami deboli
	La doppia elica
	I terminatori 3’ e 5’
	Exoni e introni
	I geni
	I cromosomi
	Cenni alla genomica funzionale

5.2)-L’RNA e la sintesi proteica

	La codificazione a triplette
	Il codice genetico
	I 20 Aminoacidi
	Struttura proteica primaria, secondaria e terziaria

5.3)-Approccio bioinformatico allo studio del DNA

	Le banche dati internazionali
	Le comparazioni tra sequenze genomiche
		Le figure di merito delle comparazioni genomiche
	Software per la bioinformatica
		Tecniche di lettura del DNA
			Southern/Northern blotting
			Metodo di Dideossi di Sangler
	Hardware per lo studio delle sequenze di basi 
		Il DNA ricombinante
		La PCR (Polymerase Chain Reaction)
	I microarray
	Le striscie elettroforetiche su gel
	I chip per le analisi delle stringhe

5.4)-Trasformazione di sequenze genomiche in segnali numerici

	Codificazione a valori reali o complessi
	Random walk
	Accenno alle teorie delle stringhe
	Applicazione di Trasformate di Fourier e Trasformate Wavelet
02-04-2007 15:54 by 151.100.8.51 -
Changed lines 117-121 from:
		Layers
		Protocollo di layer #
		I peers
to:
  • Layers
  • Protocollo di layer
  • I peers
02-04-2007 15:54 by 151.100.8.51 -
Changed lines 103-116 from:
	Modello client-server
	Network Hardware (HW)
		Criteri di Catalogazione:
			- Tecnologia di Trasmissione

Broadcast Networking

					Packet Switching

Point-to-Point Multiple routes (cammini multipli) - Network Scale

			Circuit Board
			System
			LAN (linear cable network: BUS, Ring)
			MAN (Dual Cables (DQDB): Hosts, Routers, Subnets, Gateway)
	Network Software (SW)
to:
  • Modello client-server
  • Network Hardware (HW)
    • Criteri di Catalogazione:
      • Tecnologia di Trasmissione
        • Broadcast Networking
        • Packet Switching
        • Point-to-Point
        • Multiple routes (cammini multipli)
      • Network Scale
      • Circuit Board
      • System
      • LAN (linear cable network: BUS, Ring)
      • MAN (Dual Cables (DQDB): Hosts, Routers, Subnets, Gateway)
  • Network Software (SW)
02-04-2007 15:51 by 151.100.8.51 -
Changed lines 82-102 from:
		Gerarchie dei linguaggi: linguaggi di basso e alto livello
		Programma sorgente, oggetto, eseguibile, in esecuzione
		Compilatore, Interprete,Linker e Loader
		Debugging
	Sistemi operativi
		Interfaccia uomo-macchina
		Gestione risorse (resource allocate/deallocate):
			Memoria centrale: partizionamentostatico e dinamico
			Processore
			I/O interfaces/periferiche
			Archivi
				Directory e subdirectory
				Struttura dei files (Header – Data - End)
				Opzioni sui files (erase, move, create, ecc)

3.4)-Computer-networking

	Scopi del networking:
		Resource sharing 
		Superior data Reliability
		Saving-money (riduzione costo/prestazione)
		Scalability
		Data/Information sharing
to:
  • Gerarchie dei linguaggi: linguaggi di basso e alto livello
  • Programma sorgente, oggetto, eseguibile, in esecuzione
  • Compilatore, Interprete,Linker e Loader
  • Debugging
  • Sistemi operativi
    • Interfaccia uomo-macchina
    • Gestione risorse (resource allocate/deallocate):
      • Memoria centrale: partizionamentostatico e dinamico
      • Processore
      • I/O interfaces/periferiche
      • Archivi
        • Directory e subdirectory
        • Struttura dei files (Header – Data - End)
        • Opzioni sui files (erase, move, create, ecc)
  1. Computer-networking
    • Scopi del networking:
      • Resource sharing
      • Superior data Reliability
      • Saving-money (riduzione costo/prestazione)
      • Scalability
      • Data/Information sharing
02-04-2007 15:48 by 151.100.8.51 -
02-04-2007 15:48 by 151.100.8.51 -
Changed lines 75-81 from:

3.2)-Applicazioni delle reti di calcolatori in ambito ospedaliero 3.3)-Sistemi di elaborazione dell’informazione

	Principali utilità dell’approccio automatico alla elaborazione dell’informazione
	Aritmetica e logica dei sistemi di elaborazione
	Architettura dei sistemi di elaborazione
	Algoritmi e diagrammi di flusso (o a blocchi)
	Linguaggi di programmazione
to:
  1. Applicazioni delle reti di calcolatori in ambito ospedaliero
  2. Sistemi di elaborazione dell’informazione
    • Principali utilità dell’approccio automatico alla elaborazione dell’informazione
    • Aritmetica e logica dei sistemi di elaborazione
    • Architettura dei sistemi di elaborazione
    • Algoritmi e diagrammi di flusso (o a blocchi)
    • Linguaggi di programmazione
02-04-2007 15:47 by 151.100.8.51 -
Changed lines 65-74 from:
		Riduzione di ridondanza ed intercorrelazione
			Single-shannel: filtri sbiancanti
			Multi-channel: Principal Component Analysis (PCA)
		Trattamento statistico dei risultati dell’esperimento
	Applicazione dell’Informatica in Medicina
		Gestione magazzini
		Gestione prenotazioni
		Gestione cartelle cliniche
		Gestione personale
		Gestione esami clinici (prenotazioni, archiviazione/retrieval risultati)
to:
  • Riduzione di ridondanza ed intercorrelazione
    • Single-shannel: filtri sbiancanti
    • Multi-channel: Principal Component Analysis (PCA)
  • Trattamento statistico dei risultati dell’esperimento
  • Applicazione dell’Informatica in Medicina
    • Gestione magazzini
    • Gestione prenotazioni
    • Gestione cartelle cliniche
    • Gestione personale
    • Gestione esami clinici (prenotazioni, archiviazione/retrieval risultati)
02-04-2007 15:45 by 151.100.8.51 -
Changed lines 56-64 from:
		Elaborazione di segnali (mono-channel)
		Elaborazione di immagini (1 sola immagine alla volta)
		Elaborazioni multi-dimensionali (più segnali, più immagini, segnali+immagini)
		Trattamento statistico dell’informazione
			Parameter estimation
			Feature extraction
			Pattern Recognition
			Cluster analysis
			Statistical analysis
to:
  • Elaborazione di segnali (mono-channel)
  • Elaborazione di immagini (1 sola immagine alla volta)
  • Elaborazioni multi-dimensionali (più segnali, più immagini, segnali+immagini)
  • Trattamento statistico dell’informazione
    • Parameter estimation
    • Feature extraction
    • Pattern Recognition
    • Cluster analysis
    • Statistical analysis
02-04-2007 15:44 by 151.100.8.51 -
Changed lines 44-56 from:
	Applicazione delle TLC in Medicina
		Codificazione/decodificazione dell’informazione
		Crittografia, codici di accesso, segretazione
		Acquisizione di segnali biomedici 
			Approccio monodimensionale: EEG, ECG, EOG, EMG, ERG, ecc
			Approccio bidimensionale: Immagini biomediche (RX, TAC, NMR, PET,
 SPECT, Ecografie, ecc)
			Teorema del campionamento spaziale e temporale
		Archiviazione

Dati non compressi: problema della ocuupazione di memoria Dati compressi: Compressione Lossless (senza perdita di informazione) oppure Lossy (con perdita di informazione)

to:
  • Applicazione delle TLC in Medicina
    • Codificazione/decodificazione dell’informazione
    • Crittografia, codici di accesso, segretazione
    • Acquisizione di segnali biomedici
      • Approccio monodimensionale: EEG, ECG, EOG, EMG, ERG, ecc
      • Approccio bidimensionale: Immagini biomediche (RX, TAC, NMR, PET,SPECT, Ecografie, ecc)
      • Teorema del campionamento spaziale e temporale
    • Archiviazione
      • Dati non compressi: problema della ocuupazione di memoria
      • Dati compressi:
        • Compressione Lossless (senza perdita di informazione)
        • oppure Lossy (con perdita di informazione)
02-04-2007 15:41 by 151.100.8.51 -
Changed line 43 from:

Telemedicina: sintesi di telecomunicazioni, informatica e medicina

to:
  1. Telemedicina: sintesi di telecomunicazioni, informatica e medicina
02-04-2007 15:40 by 151.100.8.51 -
Added lines 43-122:

Telemedicina: sintesi di telecomunicazioni, informatica e medicina

	Applicazione delle TLC in Medicina
		Codificazione/decodificazione dell’informazione
		Crittografia, codici di accesso, segretazione
		Acquisizione di segnali biomedici 
			Approccio monodimensionale: EEG, ECG, EOG, EMG, ERG, ecc
			Approccio bidimensionale: Immagini biomediche (RX, TAC, NMR, PET,
 SPECT, Ecografie, ecc)
			Teorema del campionamento spaziale e temporale
		Archiviazione

Dati non compressi: problema della ocuupazione di memoria Dati compressi: Compressione Lossless (senza perdita di informazione) oppure Lossy (con perdita di informazione)

		Elaborazione di segnali (mono-channel)
		Elaborazione di immagini (1 sola immagine alla volta)
		Elaborazioni multi-dimensionali (più segnali, più immagini, segnali+immagini)
		Trattamento statistico dell’informazione
			Parameter estimation
			Feature extraction
			Pattern Recognition
			Cluster analysis
			Statistical analysis
		Riduzione di ridondanza ed intercorrelazione
			Single-shannel: filtri sbiancanti
			Multi-channel: Principal Component Analysis (PCA)
		Trattamento statistico dei risultati dell’esperimento
	Applicazione dell’Informatica in Medicina
		Gestione magazzini
		Gestione prenotazioni
		Gestione cartelle cliniche
		Gestione personale
		Gestione esami clinici (prenotazioni, archiviazione/retrieval risultati)

3.2)-Applicazioni delle reti di calcolatori in ambito ospedaliero 3.3)-Sistemi di elaborazione dell’informazione

	Principali utilità dell’approccio automatico alla elaborazione dell’informazione
	Aritmetica e logica dei sistemi di elaborazione
	Architettura dei sistemi di elaborazione
	Algoritmi e diagrammi di flusso (o a blocchi)
	Linguaggi di programmazione
		Gerarchie dei linguaggi: linguaggi di basso e alto livello
		Programma sorgente, oggetto, eseguibile, in esecuzione
		Compilatore, Interprete,Linker e Loader
		Debugging
	Sistemi operativi
		Interfaccia uomo-macchina
		Gestione risorse (resource allocate/deallocate):
			Memoria centrale: partizionamentostatico e dinamico
			Processore
			I/O interfaces/periferiche
			Archivi
				Directory e subdirectory
				Struttura dei files (Header – Data - End)
				Opzioni sui files (erase, move, create, ecc)

3.4)-Computer-networking

	Scopi del networking:
		Resource sharing 
		Superior data Reliability
		Saving-money (riduzione costo/prestazione)
		Scalability
		Data/Information sharing
	Modello client-server
	Network Hardware (HW)
		Criteri di Catalogazione:
			- Tecnologia di Trasmissione

Broadcast Networking

					Packet Switching

Point-to-Point Multiple routes (cammini multipli) - Network Scale

			Circuit Board
			System
			LAN (linear cable network: BUS, Ring)
			MAN (Dual Cables (DQDB): Hosts, Routers, Subnets, Gateway)
	Network Software (SW)
		Layers
		Protocollo di layer #
		I peers
02-04-2007 15:39 by 151.100.8.51 -
Changed lines 41-42 from:
to:
  1. INTRODUZIONE ALLE RETI DI COMPUTER PER IL TRATTAMENTO DELL’INFORMAZIONE BIOMEDICA
02-04-2007 15:38 by 151.100.8.51 -
Changed lines 1-2 from:

Programma del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1 (A.A. 2004-2005)

to:

Programma del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1 (A.A. 2006-2007)

Changed lines 41-119 from:
  1. RICHIAMI DI TEORIA DEI SEGNALI
    1. Introduzione
      • Caratteristiche essenziali dei segnali continui:
        • Periodicità, Simmetria, Causalità, Energia e Potenza, Durata;
        • Levigatezza (smoothness) e occupazione in banda del segnale;
    2. Operazioni fondamentali sui segnali e relativi algoritmi matematici:
      • Convoluzione, Correlazione, Modulazione;
    3. Concetto di trasformazione invertibile e non invertibile;
    4. Sviluppo in serie di funzioni:
      • Basi ortogonali e ortonormali ;
      • Coefficienti dello sviluppo;
      • Serie di Fourier;
    5. Trasformata di Fourier:
      • Sua valutazione per segnali periodici, impulsivi e continuativi;
      • Principali proprietà e teorema di Parseval;
      • Spettri di modulo e fase;
      • Spettro di densità di potenza;
      • Applicazioni ai segnali biomedici
    6. Teorema del campionamento:
      • Aliasing;
  2. METODI DI STIMA SPETTRALE
    1. Introduzione:
      • Leakage e risoluzione spettrale;
    2. Alcuni concetti di base sui processi aleatori:
      • Stazionarietà ed ergodicità: statistiche d'insieme e temporali;
      • Teorema Wiener-Khinchine;
    3. Alcuni concetti di base sulla teoria della stima:
      • Qualità della stima: polarizzazione, efficienza e consistenza;
    4. Stime spettrali non parametriche o classiche:
      • Spettro campione e Periodogramma:
        • Smoothing in frequenza (stima di Daniell);
        • Smoothing nel tempo senza sovrapposizione (stima di Bartlett);
        • Smoothing nel tempo con sovrapposizione (stima di Welch);
      • Correlogramma:
        • Stima polarizzata e non polarizzata della funzione di autocorrelazione;
    5. Stime spettrali parametriche:
      • Modelli AR, MA, ARMA;
      • Equazioni Yule-Walker e algoritmo ricorsivo di Levinson-Durbin;
      • Metodo di Burg;
  3. LE TECNOLOGIE DI COMUNICAZIONE E LA MEDICINA
    1. Cenni di computer networking
    2. Internet e sanità
      • Il medico in rete
  4. APPLICAZIONI IN NEUROLOGIA
    1. Principi di anatomo-fisiopatologia del sistema nervoso, neurosensoriale e neuromuscolare:
      • Neurone, Sinapsi ed impulsi nervosi;
      • Encefalo, tronco encefalico e midollo spinale;
      • Sistema nervoso autonomo;
      • Sistema nervoso periferico: Vie nervose della sensibilità e motilità;
    2. Fondamenti dell'esame neurologico:
      • Anamnesi, Esame obiettivo, Esami di laboratorio;
    3. Elettroencefalogramma:
      • Bande di frequenza: onde alfa, beta, gamma, delta, theta;
      • EEG e patologie;
      • EEG e sonno;
    4. Problemi bioingegneristici dei sistemi di acquisizione ed elaborazione di EEG:
      • Elettrodi ed il problema della loro polarizzazione;
      • Amplificazione
      • Filtraggio;
      • Artefatti;
      • Sistemi di derivazione (posizionamento degli elettrodi):
        • Standard 10/20;
        • EEG ad alta risoluzione
      • Metodi di presentazione dei risultati:
        • Oscillogrammi;
        • Rappresentazioni topografiche: distribuzioni dei potenziali nello spazio e nel tempo;
        • Mappe 2-D mediante linee di livello equipotenziali;
        • Mappe a colori;
        • Rappresentazione in mappe 3-D (Terza dimensione = ampiezza del segnale);
      • Mappe differenza rispetto a mappe normali;
      • Mappe differenza di un emisfero rispetto all’altro.
to:
09-03-2007 20:58 by 85.18.136.103 -
Changed line 4 from:

Periodo delle lezioni: Gennaio-Marzo 2005.\\

to:

Periodo delle lezioni: Gennaio-Marzo 2007.\\

09-03-2007 20:58 by 85.18.136.103 -
Changed lines 1-2 from:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1

to:

Programma del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1 (A.A. 2004-2005)

01-03-2007 12:02 by 85.18.136.103 -
Changed lines 1-2 from:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1

to:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1

01-03-2007 12:01 by 85.18.136.103 -
Changed lines 1-2 from:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1

to:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1

01-03-2007 12:00 by 85.18.136.103 -
Changed lines 1-2 from:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1\\

to:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1

28-02-2007 21:17 by 85.18.136.103 -
Deleted line 37:
Changed lines 83-85 from:
  1. LE TECNOLOGIE DI COMUNICAZIONE E LA MEDICINA
to:
  1. LE TECNOLOGIE DI COMUNICAZIONE E LA MEDICINA
Changed lines 89-90 from:
  1. APPLICAZIONI IN NEUROLOGIA
to:
  1. APPLICAZIONI IN NEUROLOGIA
28-02-2007 21:16 by 85.18.136.103 -
Changed lines 8-9 from:
  1. CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE
to:
  1. CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE
Changed lines 14-15 from:
  1. SISTEMA DI ACQUISIZIONE DI DATI TRAMITE PC
to:
  1. SISTEMA DI ACQUISIZIONE DI DATI TRAMITE PC
Changed lines 41-42 from:
  1. RICHIAMI DI TEORIA DEI SEGNALI
to:
  1. RICHIAMI DI TEORIA DEI SEGNALI
Changed lines 63-65 from:
  1. METODI DI STIMA SPETTRALE
to:
  1. METODI DI STIMA SPETTRALE
28-02-2007 17:57 by 151.100.8.10 -
Added lines 6-7:
Added lines 121-122:
28-02-2007 17:24 by 151.100.8.10 -
Changed line 1 from:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1\\

to:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1\\

28-02-2007 17:24 by 151.100.8.10 -
Changed lines 1-2 from:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1
!!! Prof. Giancarlo Filligoi.\\

to:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1
Prof. Giancarlo Filligoi.\\

28-02-2007 17:23 by 151.100.8.10 -
Changed line 2 from:
to:
28-02-2007 17:23 by 151.100.8.10 -
Changed lines 1-2 from:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1 Prof. Giancarlo Filligoi.\\

to:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1
Prof. Giancarlo Filligoi.\\

28-02-2007 17:22 by 151.100.8.10 -
Changed lines 2-3 from:

Periodo delle lezioni: Gennaio-Marzo 2005 Per il III° anno (II° Ciclo) della Laurea Breve in Ingegneria Clinica e per il 1° modulo del II° anno Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica, delle Telecomunicazioni, Informatica, Meccanica e Nucleare

to:

Periodo delle lezioni: Gennaio-Marzo 2005.
Per il III° anno (II° Ciclo) della Laurea Breve in Ingegneria Clinica e per il 1° modulo del II° anno Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica, delle Telecomunicazioni, Informatica, Meccanica e Nucleare

28-02-2007 17:22 by 151.100.8.10 -
Changed line 1 from:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1 Prof. Giancarlo Filligoi.

to:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1 Prof. Giancarlo Filligoi.\\

28-02-2007 17:21 by 151.100.8.10 -
Changed lines 1-2 from:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1 Prof. Giancarlo Filligoi Periodo delle lezioni: Gennaio-Marzo 2005 Per il III° anno (II° Ciclo) della Laurea Breve in Ingegneria Clinica e per il 1° modulo del II° anno Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica, delle Telecomunicazioni, Informatica, Meccanica e Nucleare

to:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1 Prof. Giancarlo Filligoi. Periodo delle lezioni: Gennaio-Marzo 2005 Per il III° anno (II° Ciclo) della Laurea Breve in Ingegneria Clinica e per il 1° modulo del II° anno Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica, delle Telecomunicazioni, Informatica, Meccanica e Nucleare

28-02-2007 17:19 by 151.100.8.10 -
Changed lines 1-2 from:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1 Prof. GianCarlo Filligoi Periodo delle lezioni: Gennaio-Marzo 2005 Per il III° anno (II° Ciclo) della Laurea Breve in Ingegneria Clinica e per il 1° modulo del II° anno Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica, delle Telecomunicazioni, Informatica, Meccanica e Nucleare

to:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1 Prof. Giancarlo Filligoi Periodo delle lezioni: Gennaio-Marzo 2005 Per il III° anno (II° Ciclo) della Laurea Breve in Ingegneria Clinica e per il 1° modulo del II° anno Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica, delle Telecomunicazioni, Informatica, Meccanica e Nucleare

28-02-2007 17:19 by 151.100.8.10 -
Changed lines 1-7 from:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1 Prof. GianCarlo Filligoi Periodo delle lezioni: Gennaio-Marzo 2005 Per il III° anno (II° Ciclo) della Laurea Breve in Ingegneria Clinica e per il 1° modulo del II° anno Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica, delle Telecomunicazioni, Informatica, Meccanica e Nucleare

to:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1 Prof. GianCarlo Filligoi Periodo delle lezioni: Gennaio-Marzo 2005 Per il III° anno (II° Ciclo) della Laurea Breve in Ingegneria Clinica e per il 1° modulo del II° anno Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica, delle Telecomunicazioni, Informatica, Meccanica e Nucleare

28-02-2007 17:18 by 151.100.8.10 -
Added lines 1-7:

Programma per l’AA 2004/2005 del corso di Elaborazione di Dati e Segnali Biomedici 1 Prof. GianCarlo Filligoi Periodo delle lezioni: Gennaio-Marzo 2005 Per il III° anno (II° Ciclo) della Laurea Breve in Ingegneria Clinica e per il 1° modulo del II° anno Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica, delle Telecomunicazioni, Informatica, Meccanica e Nucleare

28-02-2007 17:16 by 151.100.8.10 -
Changed lines 104-113 from:

Standard 10/20; EEG ad alta risoluzione

	Metodi di presentazione dei risultati:
		Oscillogrammi;
		Rappresentazioni topografiche: distribuzioni dei potenziali nello spazio e nel tempo;
		Mappe 2-D mediante linee di livello equipotenziali;
		Mappe a colori;
		Rappresentazione in mappe 3-D (Terza dimensione = ampiezza del segnale);
	Mappe differenza rispetto a mappe normali;
	Mappe differenza di un emisfero rispetto all’altro.
to:
  • Standard 10/20;
  • EEG ad alta risoluzione
  • Metodi di presentazione dei risultati:
    • Oscillogrammi;
    • Rappresentazioni topografiche: distribuzioni dei potenziali nello spazio e nel tempo;
    • Mappe 2-D mediante linee di livello equipotenziali;
    • Mappe a colori;
    • Rappresentazione in mappe 3-D (Terza dimensione = ampiezza del segnale);
  • Mappe differenza rispetto a mappe normali;
  • Mappe differenza di un emisfero rispetto all’altro.
28-02-2007 17:14 by 151.100.8.10 -
Changed lines 53-103 from:

3.7)-Teorema del campionamento:

	Aliasing;

CICLO 4)-METODI DI STIMA SPETTRALE

4.1.)-Introduzione:

	Leakage e risoluzione spettrale;

4.2)-Alcuni concetti di base sui processi aleatori:

	Stazionarietà ed ergodicità: statistiche d'insieme e temporali;
	Teorema Wiener-Khinchine;

4.3)-Alcuni concetti di base sulla teoria della stima:

	Qualità della stima: polarizzazione, efficienza e consistenza;

4.4)-Stime spettrali non parametriche o classiche:

	Spettro campione e Periodogramma:
		Smoothing in frequenza (stima di Daniell);
		Smoothing nel tempo senza sovrapposizione (stima di Bartlett);
		Smoothing nel tempo con sovrapposizione (stima di Welch);
	Correlogramma:
		Stima polarizzata e non polarizzata della funzione di autocorrelazione;

4.5)-Stime spettrali parametriche:

	Modelli AR, MA, ARMA;
	Equazioni Yule-Walker e algoritmo ricorsivo di Levinson-Durbin;
	Metodo di Burg;

CICLO 5)-LE TECNOLOGIE DI COMUNICAZIONE E LA MEDICINA

5.1)-Cenni di computer networking 5.2)-Internet e sanità

	Il medico in rete

CICLO 6)-APPLICAZIONI IN NEUROLOGIA

6.1)-Principi di anatomo-fisiopatologia del sistema nervoso, neurosensoriale e neuromuscolare:

	Neurone, Sinapsi ed impulsi nervosi;
	Encefalo, tronco encefalico e midollo spinale;
	Sistema nervoso autonomo;
	Sistema nervoso periferico: Vie nervose della sensibilità e motilità;

6.2)-Fondamenti dell'esame neurologico:

	Anamnesi, Esame obiettivo, Esami di laboratorio;

6.3)-Elettroencefalogramma:

	Bande di frequenza: onde alfa, beta, gamma, delta, theta;
	EEG e patologie;
	EEG e sonno;

6.4)-Problemi bioingegneristici dei sistemi di acquisizione ed elaborazione di EEG:

	Elettrodi ed il problema della loro polarizzazione;
	Amplificazione
	Filtraggio;
	Artefatti;
	Sistemi di derivazione (posizionamento degli elettrodi): 
to:
  1. Teorema del campionamento:
    • Aliasing;
  1. METODI DI STIMA SPETTRALE
    1. Introduzione:
      • Leakage e risoluzione spettrale;
    2. Alcuni concetti di base sui processi aleatori:
      • Stazionarietà ed ergodicità: statistiche d'insieme e temporali;
      • Teorema Wiener-Khinchine;
    3. Alcuni concetti di base sulla teoria della stima:
      • Qualità della stima: polarizzazione, efficienza e consistenza;
    4. Stime spettrali non parametriche o classiche:
      • Spettro campione e Periodogramma:
        • Smoothing in frequenza (stima di Daniell);
        • Smoothing nel tempo senza sovrapposizione (stima di Bartlett);
        • Smoothing nel tempo con sovrapposizione (stima di Welch);
      • Correlogramma:
        • Stima polarizzata e non polarizzata della funzione di autocorrelazione;
    5. Stime spettrali parametriche:
      • Modelli AR, MA, ARMA;
      • Equazioni Yule-Walker e algoritmo ricorsivo di Levinson-Durbin;
      • Metodo di Burg;
  2. LE TECNOLOGIE DI COMUNICAZIONE E LA MEDICINA
    1. Cenni di computer networking
    2. Internet e sanità
      • Il medico in rete
  3. APPLICAZIONI IN NEUROLOGIA
    1. Principi di anatomo-fisiopatologia del sistema nervoso, neurosensoriale e neuromuscolare:
      • Neurone, Sinapsi ed impulsi nervosi;
      • Encefalo, tronco encefalico e midollo spinale;
      • Sistema nervoso autonomo;
      • Sistema nervoso periferico: Vie nervose della sensibilità e motilità;
    2. Fondamenti dell'esame neurologico:
      • Anamnesi, Esame obiettivo, Esami di laboratorio;
    3. Elettroencefalogramma:
      • Bande di frequenza: onde alfa, beta, gamma, delta, theta;
      • EEG e patologie;
      • EEG e sonno;
    4. Problemi bioingegneristici dei sistemi di acquisizione ed elaborazione di EEG:
      • Elettrodi ed il problema della loro polarizzazione;
      • Amplificazione
      • Filtraggio;
      • Artefatti;
      • Sistemi di derivazione (posizionamento degli elettrodi):
28-02-2007 17:11 by 151.100.8.10 -
Changed lines 37-52 from:
	Caratteristiche essenziali dei segnali continui:
		Periodicità, Simmetria, Causalità, Energia e Potenza, Durata;
		Levigatezza (smoothness) e occupazione in banda del segnale;

3.3)-Operazioni fondamentali sui segnali e relativi algoritmi matematici:

	Convoluzione,  Correlazione, Modulazione;

3.4)-Concetto di trasformazione invertibile e non invertibile; 3.5)-Sviluppo in serie di funzioni:

	Basi ortogonali e ortonormali ;
	Coefficienti dello sviluppo;
	Serie di Fourier;

3.6)-Trasformata di Fourier:

	Sua valutazione per segnali periodici, impulsivi e continuativi;
	Principali proprietà e teorema di Parseval;
	Spettri di modulo e fase;
	Spettro di densità di potenza;
	Applicazioni ai segnali biomedici
to:
  • Caratteristiche essenziali dei segnali continui:
    • Periodicità, Simmetria, Causalità, Energia e Potenza, Durata;
    • Levigatezza (smoothness) e occupazione in banda del segnale;
  1. Operazioni fondamentali sui segnali e relativi algoritmi matematici:
    • Convoluzione, Correlazione, Modulazione;
  2. Concetto di trasformazione invertibile e non invertibile;
  3. Sviluppo in serie di funzioni:
    • Basi ortogonali e ortonormali ;
    • Coefficienti dello sviluppo;
    • Serie di Fourier;
  4. Trasformata di Fourier:
    • Sua valutazione per segnali periodici, impulsivi e continuativi;
    • Principali proprietà e teorema di Parseval;
    • Spettri di modulo e fase;
    • Spettro di densità di potenza;
    • Applicazioni ai segnali biomedici
28-02-2007 17:08 by 151.100.8.10 -
Changed lines 32-36 from:

2.4)-Cenni al Multiplexing;

CICLO 3)-RICHIAMI DI TEORIA DEI SEGNALI

3.1)-Introduzione

to:
  1. Cenni al Multiplexing;
  1. RICHIAMI DI TEORIA DEI SEGNALI
    1. Introduzione
28-02-2007 17:07 by 151.100.8.10 -
Changed lines 15-29 from:
  • Trasduttori e Sensori: Principali connessioni: potenziometrica, in feed-back e a ponte di Wheatstone;
	Analog Signal Conditioning:
		DC offset removal e  AC coupling;
		Rapporto segnale/rumore (SNR) espresso in dB;
		Banda Passante e Roll-off di un filtro;
		Filtraggio PassaAlto, PassaBasso, Antialiasing;
		Detezione di eventi e trigger; Peritriggering
		Riduzione dei rumori di interferenza;
	Conversione Analogico-Digitale:
		Modulo S/H (Sampling & Holding);
		Quantizzazione: Tecniche dirette e indirette;
	Comunicazioni tra pC e I/O interface card:
		Gestione delle porte di I/O: Control port, Status Port e Data Port;
		Fasi della comunicazione: inizialization e data transfer phase;
		Programmed I/O, Interrupt driven, DMA e shared memory;
to:
  • Trasduttori e Sensori:
    • Principali connessioni: potenziometrica, in feed-back e a ponte di Wheatstone;
  • Analog Signal Conditioning:
    • DC offset removal e AC coupling;
    • Rapporto segnale/rumore (SNR) espresso in dB;
    • Banda Passante e Roll-off di un filtro;
    • Filtraggio PassaAlto, PassaBasso, Antialiasing;
    • Detezione di eventi e trigger; Peritriggering
    • Riduzione dei rumori di interferenza;
  • Conversione Analogico-Digitale:
    • Modulo S/H (Sampling & Holding);
    • Quantizzazione: Tecniche dirette e indirette;
  • Comunicazioni tra pC e I/O interface card:
    • Gestione delle porte di I/O: Control port, Status Port e Data Port;
    • Fasi della comunicazione: inizialization e data transfer phase;
    • Programmed I/O, Interrupt driven, DMA e shared memory;
28-02-2007 17:05 by 151.100.8.10 -
Changed lines 14-16 from:
  1. Acquisizione di segnali tramite computer:
    • Trasduttori e Sensori:
    • Principali connessioni: potenziometrica, in feed-back e a ponte di Wheatstone;
to:
  1. Acquisizione di segnali tramite computer:
    • Trasduttori e Sensori: Principali connessioni: potenziometrica, in feed-back e a ponte di Wheatstone;
28-02-2007 17:02 by 151.100.8.10 -
Changed lines 11-13 from:
Origine dei segnali biomedici;
Classificazione dei biosegnali;
Principali caratteristiche dei segnali biomedici;
to:
  • Origine dei segnali biomedici;
  • Classificazione dei biosegnali;
  • Principali caratteristiche dei segnali biomedici;
28-02-2007 17:01 by 151.100.8.10 -
Changed lines 11-14 from:
Origine dei segnali biomedici;
  • Classificazione dei biosegnali;
  • Principali caratteristiche dei segnali biomedici;
to:
Origine dei segnali biomedici;
Classificazione dei biosegnali;
Principali caratteristiche dei segnali biomedici;
28-02-2007 17:00 by 151.100.8.10 -
Changed lines 11-12 from:
  • Origine dei segnali biomedici;
to:
Origine dei segnali biomedici;
Changed lines 16-17 from:
	Trasduttori e Sensori:
		Principali connessioni: potenziometrica, in feed-back e a ponte di Wheatstone;
to:
  • Trasduttori e Sensori:
  • Principali connessioni: potenziometrica, in feed-back e a ponte di Wheatstone;
28-02-2007 16:58 by 151.100.8.10 -
Changed lines 1-14 from:

CICLO 1)-CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE

1.1)-Bioingegneria, Ingegneria medica e Ingegneria clinica 1.2)-Il mercato delle apparecchiature medicali e possibili aree di ricerca della BME 1.3)-La situazione Americana, Europea e locale della BME

CICLO 2)-SISTEMA DI ACQUISIZIONE DI DATI TRAMITE PC

2.1)-Introduzione 2.2)-Con quali segnali abbiamo a che fare?

	Origine dei segnali biomedici;
	Classificazione dei biosegnali;
	Principali caratteristiche dei segnali biomedici;

2.3)-Acquisizione di segnali tramite computer:

to:
  1. CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE
    1. Bioingegneria, Ingegneria medica e Ingegneria clinica
    2. Il mercato delle apparecchiature medicali e possibili aree di ricerca della BME
    3. La situazione Americana, Europea e locale della BME
  2. SISTEMA DI ACQUISIZIONE DI DATI TRAMITE PC
    1. Introduzione
    2. Con quali segnali abbiamo a che fare?
      • Origine dei segnali biomedici;
      • Classificazione dei biosegnali;
      • Principali caratteristiche dei segnali biomedici;
    3. Acquisizione di segnali tramite computer:
28-02-2007 16:51 by 151.100.8.10 -
Added lines 1-112:

CICLO 1)-CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE

1.1)-Bioingegneria, Ingegneria medica e Ingegneria clinica 1.2)-Il mercato delle apparecchiature medicali e possibili aree di ricerca della BME 1.3)-La situazione Americana, Europea e locale della BME

CICLO 2)-SISTEMA DI ACQUISIZIONE DI DATI TRAMITE PC

2.1)-Introduzione 2.2)-Con quali segnali abbiamo a che fare?

	Origine dei segnali biomedici;
	Classificazione dei biosegnali;
	Principali caratteristiche dei segnali biomedici;

2.3)-Acquisizione di segnali tramite computer:

	Trasduttori e Sensori:
		Principali connessioni: potenziometrica, in feed-back e a ponte di Wheatstone;
	Analog Signal Conditioning:
		DC offset removal e  AC coupling;
		Rapporto segnale/rumore (SNR) espresso in dB;
		Banda Passante e Roll-off di un filtro;
		Filtraggio PassaAlto, PassaBasso, Antialiasing;
		Detezione di eventi e trigger; Peritriggering
		Riduzione dei rumori di interferenza;
	Conversione Analogico-Digitale:
		Modulo S/H (Sampling & Holding);
		Quantizzazione: Tecniche dirette e indirette;
	Comunicazioni tra pC e I/O interface card:
		Gestione delle porte di I/O: Control port, Status Port e Data Port;
		Fasi della comunicazione: inizialization e data transfer phase;
		Programmed I/O, Interrupt driven, DMA e shared memory;

2.4)-Cenni al Multiplexing;

CICLO 3)-RICHIAMI DI TEORIA DEI SEGNALI

3.1)-Introduzione

	Caratteristiche essenziali dei segnali continui:
		Periodicità, Simmetria, Causalità, Energia e Potenza, Durata;
		Levigatezza (smoothness) e occupazione in banda del segnale;

3.3)-Operazioni fondamentali sui segnali e relativi algoritmi matematici:

	Convoluzione,  Correlazione, Modulazione;

3.4)-Concetto di trasformazione invertibile e non invertibile; 3.5)-Sviluppo in serie di funzioni:

	Basi ortogonali e ortonormali ;
	Coefficienti dello sviluppo;
	Serie di Fourier;

3.6)-Trasformata di Fourier:

	Sua valutazione per segnali periodici, impulsivi e continuativi;
	Principali proprietà e teorema di Parseval;
	Spettri di modulo e fase;
	Spettro di densità di potenza;
	Applicazioni ai segnali biomedici

3.7)-Teorema del campionamento:

	Aliasing;

CICLO 4)-METODI DI STIMA SPETTRALE

4.1.)-Introduzione:

	Leakage e risoluzione spettrale;

4.2)-Alcuni concetti di base sui processi aleatori:

	Stazionarietà ed ergodicità: statistiche d'insieme e temporali;
	Teorema Wiener-Khinchine;

4.3)-Alcuni concetti di base sulla teoria della stima:

	Qualità della stima: polarizzazione, efficienza e consistenza;

4.4)-Stime spettrali non parametriche o classiche:

	Spettro campione e Periodogramma:
		Smoothing in frequenza (stima di Daniell);
		Smoothing nel tempo senza sovrapposizione (stima di Bartlett);
		Smoothing nel tempo con sovrapposizione (stima di Welch);
	Correlogramma:
		Stima polarizzata e non polarizzata della funzione di autocorrelazione;

4.5)-Stime spettrali parametriche:

	Modelli AR, MA, ARMA;
	Equazioni Yule-Walker e algoritmo ricorsivo di Levinson-Durbin;
	Metodo di Burg;

CICLO 5)-LE TECNOLOGIE DI COMUNICAZIONE E LA MEDICINA

5.1)-Cenni di computer networking 5.2)-Internet e sanità

	Il medico in rete

CICLO 6)-APPLICAZIONI IN NEUROLOGIA

6.1)-Principi di anatomo-fisiopatologia del sistema nervoso, neurosensoriale e neuromuscolare:

	Neurone, Sinapsi ed impulsi nervosi;
	Encefalo, tronco encefalico e midollo spinale;
	Sistema nervoso autonomo;
	Sistema nervoso periferico: Vie nervose della sensibilità e motilità;

6.2)-Fondamenti dell'esame neurologico:

	Anamnesi, Esame obiettivo, Esami di laboratorio;

6.3)-Elettroencefalogramma:

	Bande di frequenza: onde alfa, beta, gamma, delta, theta;
	EEG e patologie;
	EEG e sonno;

6.4)-Problemi bioingegneristici dei sistemi di acquisizione ed elaborazione di EEG:

	Elettrodi ed il problema della loro polarizzazione;
	Amplificazione
	Filtraggio;
	Artefatti;
	Sistemi di derivazione (posizionamento degli elettrodi): 

Standard 10/20; EEG ad alta risoluzione

	Metodi di presentazione dei risultati:
		Oscillogrammi;
		Rappresentazioni topografiche: distribuzioni dei potenziali nello spazio e nel tempo;
		Mappe 2-D mediante linee di livello equipotenziali;
		Mappe a colori;
		Rappresentazione in mappe 3-D (Terza dimensione = ampiezza del segnale);
	Mappe differenza rispetto a mappe normali;
	Mappe differenza di un emisfero rispetto all’altro.
Modifica - Storia - Stampa - Cambiamenti Recenti - Ricerca
Ultima modifica alla pagina il 02-04-2007 16:06