Sistemi di Telerilevamento II

Prof. P. Lombardo

 

Parte I - Elaborazione delle immagini radar

Sono presentate le tecniche di elaborazione per la autofocalizzazione delle immagini SAR e le relative correzioni. Sono introdotte le tecniche di elaborazione delle immagini radar per l’estrazione dell’informazione. Al termine del modulo lo studente conosce le principali tecniche per la focalizzazione e l’estrazione delle informazioni dalle immagini SAR e per il post-processing dei dati altimetrici e ne sa dimensionare i parametri fondamentali. Programma:

Elaborazione SAR:
  • tecniche di autofocalizzazione
  • correzione di distorsioni geometriche
  • immagini SAR di oggetti in movimento
  • tecniche di elaborazione per ’interferometria SAR
Immagini SAR:
  • calibrazione ed effetto della risposta impulsiva SAR
  • tecniche di despeckling
  • tecniche di segmentazione
  • riconoscimento e classificazione di bersagli estesi
  • rivelazione di cambiamenti e pattern multitemporali
  • estrazione di informazione da immagini polarimetriche e multifrequenza
  • fusione di immagini di sensori attivi e passivi

da: NASA/JPL Imaging Radar Home Page
http://southport.jpl.nasa.gov


Parte II - Radar multifascio e multifunzione

Sono introdotte le moderne tecniche di elaborazione adattive e non adattive che consentono il controllo di fasci multipli e della loro forma per la stima della direzione di arrivo, la cancellazione di interferenti e la elaborazione tridimensionale. Programma:

digital-beam forming:
  • tecnica di formazione digitale dei fasci
  • problematiche tecnologiche del DBF
radar 3D multifascio:
  • sistemi multifascio per la misura di quota
  • schemi integrato monopulse multifascio
  • monopulse su canali hard-limitati
SLB ed SLC:
  • effetto di interfrerenze impulsate sulle prestazioni radar
  • tecniche SLB
  • interferenze ad elevato duty cycle e tecniche SLC
array di antenne adattivi:
  • cancellazione adattiva interferenti
  • monopulse in presenza di disturbatori
  • stima angolare con array di antenne

da: E. Giaccari, C.A. Penazzi - "A Family of Radars for
Advanced Systems", Alta Frequenza, April 1989

Parte III - Radiolocalizzazione

Vengono introdotti i sistemi globali di navigazione satellitare (GNSS) con le relative tecniche di elaborazione e prestazioni. Al termine del modulo lo studente dovrebbe avere acquisito una certa capacitÓ di sviluppare tecniche di elaborazione per la localizzazione e di progettare sistemi hardware o software che includano tecniche di posizionamento. Programma:

sistemi GNSS:
  • GPS, GLONASS, GALILEO
  • i segmenti spaziale, di controllo e utente.
  • segnali trasmessi e codici per il posizionamento.
  • ricevitori GNSS.
tecniche di elaborazione:
  • posizionamento con il codice e con la fase
  • correzione degli effetti di ionosfera, troposfera
  • GPS differenziale (DGPS): RTCM e RTK.
i contributi all’errore degli osservabili e le accuratezze di misura di posizione
i sistemi di "augmentation"(WAAS ed EGNOS) e l’interoperabilitÓ fra GPS e GLONASS
le applicazioni navigazionali e geodetiche


Parte IV - Controllo del traffico aereo

Sono introdotti i principi e gli strumenti per il controllo del traffico aereo, con particolare riferimento al radar secondario ed alle tecniche di formazione delle tracce radar. Inoltre sono descritti i sensori per la navigazione e per l’atterraggio strumentale. Programma:

il controllo del traffico aereo (CTA):
  • zone di controllo e requisiti,
  • categorie di atterraggio.
sistemi per il CTA:
  • funzionamento di Loran, VOR-DME, TACAN
  • sistemi di atterraggio strumentale: ILS, MLS
  • GNSS per il controllo del traffico aereo

da: E. Giaccari, C.A. Penazzi - "A Family of Radars for
Advanced Systems", Alta Frequenza, April 1989
il radar secondario:
  • funzionamento base e caratteristiche di sistema
  • modi operativi e risposte
  • stima angolare e monopulse
  • il problema dei frutti ed il defruiting, garbling, il modo S
mono e multi-radar tracking:
  • schema operativo del TWS mono-radar
  • fasi di vita della traccia radar
  • filtri di predizione ed aggiornamento della posizione
  • gestione della finestra di inseguimento
  • rivelatore di manovra
  • integrazione radar primario e secondario
  • multiradar tracking, fusione di tracce e di plot.

da: http://gps.faa.gov/Basics/
GPS_benefits/gps_benefits.htm